Alcuni suggerimenti per gustare le nocciole Piemonte IGP delle Langhe

La frutta secca è un prodotto che viene sfruttato ed impiegato prevalentemente in ambito culinario e può essere utilizzata come alimentazione “strategica”.

La nocciola, rientrando in questa categoria, grazie alle sue numerose e molteplici proprietà, aiuta ed assiste il nostro organismo a fronteggiare l'insorgere di alcune patologie

Grazie ai suoi acidi grassi insaturi, la nocciola riesce a contrastare il manifestarsi di malattie cardio vascolari

(il cosiddetto colesterolo cattivo).

Inoltre, è ricca di vitamine B ed E, Ferro, Magnesio, Zinco e Potassio.

E' anche un frutto altamente energetico, grazie all'elevato contenuto di fibre, Omega 9 e carboidrati, ottimi per regalare al nostro organismo il corretto e benefico apporto di energia.

Ecco a voi  ora alcuni consigli per gustare al meglio il prodotto.

COLAZIONE:

Ti proponiamo tre modi per gustare una colazione a base di nocciole utilizzandone la pasta.

 

-Si può utilizzarla nel latte, sciogliendone un cucchiaino per darti uno slancio positivo alla tua giornata.

-Per una colazione speciale usa dei fiocchi di mais o riso soffiato e aggiungi la nostra pasta (2 cucchiai di cereali e 1 di pasta), fino a raggiungere un composto compatto fino a riuscire a poterle modellare con le mani.

Col composto fare delle palline e infilzarle con alcuni stecchini, metterle in frigo per qualche ora facendole solidificare.

-Per chi adora lo yogurt bianco, può aggiungerne un cucchiaio e si trasformerà in un  vero e proprio dessert.

Per il pranzo invece ti diamo alcune idee:

Antipasto

 

-Carpaccio di Fassone con salsa di nocciole ( ingredienti per 4 persone)

  • 400 grammi di coscia di vitello Fassone tagliata a fette molto      sottili

  • 80 grammi di nocciole  sgusciate, spellate e tostate più 4 nocciole intere per la decorazione

  • Olio di nocciola q.b.

  • 4 cucchiaini di grana padano grattuggiato

  • Sale e pepe nero macinato q.b.

  • Granella di nocciola

Procedimento

 

Mettere le fettine di carne nel piatto

Tritare le nocciole ed il grana aggiungendo l’olio di nocciola a filo, fino ad ottenere un pesto fine.

Condire con poco pepe e sale e versare il tutto sulle fettine.

 

Primo piatto

 

  • Taglierini alla nocciola (ingredienti per 4 persone)

 

 

  • 300 gr di taglierini all’uovo freschi

  • 150 gr di nocciole tostate

  • 50 gr di burro morbido

  • 1 cipolla

  • 100 gr di pancetta a dadini

  • ½ bicchiere di vino bianco secco

  • Olio E.V.O.

  • Sale e pepe q.b.

 

Mentre cuocete i taglierini, tritate grossolanamente le nocciole tostate e pelate.

Lavorate il burro a crema in una ciotola ed aggiungete le nocciole tritate amalgamandole bene.

In una padella, scaldate 2 cucchiai di olio E.V.O. e fate appassire la cipolla tritata.

Aggiungere la pancetta facendola rosolare per 2 minuti, spruzzare con il vino, lasciandolo evaporare.

Unire quindi la crema di burro e nocciole, salare, pepare e lasciare insaporire per qualche secondo.

Unire il tutto e servire.

 

Secondo Piatto

 

Arrosto

 

  • 800 gr  noce di vitello

  • 100 gr nocciole IGP

  • Nocciole intere q.b per decorazione

  • 50 gr di burro

  • 500 ml di latte intero

  • ½ cipolla

  • 3 cucchiai di marsala

 

Ingredienti per il roux

  • 50 gr di burro

  • 50 gr di farina 00

 

Preparazione

 

Massaggiare bene con il sale grosso la noce di vitello affinchè si insaporisca.

Soffriggere la cipolla con il burro; unire la noce di vitello e fatela rosolare a fiamma vivace sfumandola con il marsala.

Regolare di sale, aggiungere il latte e le nocciole tritate grossolanamente.

Coprire con un coperchio e cuocere per circa 1 ora e mezza, aggiungendo latte se necessario.

Togliere la noce dalla casseruola; lasciarla intiepidire e tagliarla a fette spesse.

Tenere l’arrosto coperto.

Portare ad ebollizione il fondo di cottura dell’arrosto; nel frattempo preparare il roux: sciogliere a fuoco lento il burro;  togliere dal fuoco il pentolino e aggiungere la farina setacciata amalgamandola al burro.

Rimettere sul fuoco e far cuocere giusto il tempo a togliere il gusto di farina.

Versate il roux nel fondo di cottura, mescolare e far sobbollire per qualche minuto.

Servire  l’arrosto con la salsa alle nocciole e qualche nocciola tagliata a metà

Dessert

 

Semifreddo con wafer e nocciola (senza glutine, senza lattosio e senza uova)

 Ingredienti

 gr. 180 di latte di cocco

gr. 200 di latte di soia alla nocciola + altro latte per la bagna

gr. 20 di farina di riso

gr. 40 di zucchero di canna

gr. 10 di cacao amaro in polvere e wafer senza glutine, senza lattosio e senza uova

- nocciole tritate a piacere

gr. 120 di cioccolato fondente

 

 

Preparazione

 

preparare la crema mescolando in un pentolino antiaderente lo zucchero con la farina e lentamente aggiungere il latte. Mescolare continuamente e cuocere per circa 3 minuti. Una volta spento il fuoco dividere la crema e ad una metà unire il cacao sciolto precedentemente in gr. 25 di latte.

Far raffreddare i due composti e poi aggiungere metà latte di cocco nella crema bianca e l'altra metà in quella al cacao.

 

foderare uno stampo da plumcake con pellicola, inzuppare i wafer nel latte e creare la base, poi versare la crema bianca, un altro strato di wafer inzuppati, infine la crema al cacao.

Mettere in freezer per due ore (controllare prima di estrarre se si è ben solidificato).

 

Estrarre dal freezer, capovolgere su un piatto e togliere la pellicola. 

Guarnire con il cioccolato sciolto a bagnomaria, le nocciole e i wafer a pezzetti.

Consumare con gusto e senza senzi di colpa.

Se dovesse avanzare e quindi riposto nuovamente in freezer, considerate che una volta estratto dopo tante ore questo semifreddo ha bisogno di circa 1 ora prima di essere consumato, altrimenti risulta troppo gelato.

CarneCrudaNocciole (1).jpg
1550435057742.webp
02-arrosto-1.jpg
DSC04355.JPG

Ottobre mese del tartufo

Siamo ad ottobre, questa è la stagione del tartufo  bianco e nero, perché non abbinarlo alle nostre nocciole Piemonte Langhe IGP?

                       

                            Ecco a voi alcuni suggerimenti.-

                       Riso con raschera nocciole e tartufo:-

Ingredienti per 4 persone

  • 750 mi di acqua 

  • 5 gr di sale

  • 250 gr di riso carnaroli

  • 150 gr di formaggio Raschera d’alpeggio

  • 50 gr di burro 20 ml di aceto di mele 

  • 40 gr di pasta di nocciole

  • 40 gr di olio di nocciola tartufo bianco o nero a piacere.

 

Portare ad ebollizione l’acqua con il sale.

Aggiungete il riso e cuocete per 10 minuti.

Una volta cotto, lasciate riposare il riso coperto per  2 minuti.

Nel frattempo grattuggiate il raschera.

Mantecate il risotto con il burro, l’aceto e il forrmaggio grattuggiato.

Impiattate : disponete al centro del piatto un cucchiaino di pasta di nocciole, coprite con il risotto e infine guarnite con olio di nocciola e tartufo.

Risotto-nocciole-e-tartufo.jpg

                 Cernia al forno con tartufo e nocciole

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:-

 

Tritate finemente le nocciole in un mixer con l’aglio, quindi mescolatele con il pangrattato.

Condite i filetti di cernia con l’olio e il sale, quindi ricopriteli con la panatura alle nocciole e il prezzemolo tritato. Trasferite i filetti su una teglia rivestita di carta forno, condite con altro olio se necessario e cuocete il pesce nel forno preriscaldato a 180°C per circa 15 minuti, o fino a leggera doratura. Sfornate il pesce e servitelo con il tartufo grattugiato.

STEP-2-CERNIA-AL-FORNO-CON-TARTUFO-640x427.jpg

                    Tiramisù alla nocciola

ingredienti x 4 persone:-

  • Savoiardi

  • 2 Uova

  • 2 cucchiai Zucchero

  • 250 gr Mascarpone

  • 100 gr Nocciole tostate

  • Caffè 4 tazzine

 

  • 80 gr di amaretti secchi sbriciolati

  • 5 cucchiai di liquore alla nocciola

  • 4 biscotti savoiardi

  • 3 cucchiai di cacao amaro in polvere e nocciole per guarnire

Rompere le uova e separare i tuorli dagli albumi.

In una ciotola , con le fruste elettriche sbattere i tuorli con lo zucchero finche il composto sarà spumoso.

Incorporare a poco a poco il mascarpone, mescolando fino ad ottenere una consistenza omogenea.

Aggiungere le nocciole gli amaretti e un albume montato a neve.

Versare il caffe e il liquore in un piatto per inzuppare i savoiardi precedentemente divisi a metà.

Adagiarli sul fondo di un bicchiere da dessert e coprirli con la crema e mettere il tutto in frigorifero.

Prima di servirli, spolverizzare la supercie con  il cacao in polvere e guarnire con una nocciola.

20211007_173139_edited.jpg